XXX Giochi Olimpici: Londra – i risultati dell'ottavo giorno.

Continua la sequenza di risultati negativi all’Aquatic Center di Londra: ieri Michele Benedetti e Tommaso Rinaldi hanno gareggiato nell’eliminatoria dal trampolino di tre metri, la loro prima esperienza olimpica, ma non sono riusciti a passare il turno.

Entrambi hanno iniziato la prova visibilmente emozionati, sopratutto Tommaso Rinaldi a cui tremavano le mani durante il primo tuffo, ma non hanno commesso errori gravi come invece hanno fatto alcuni compagni ben più forti; purtroppo il solo saltar bene in una gara come l’Olimpiade non basta, e sia Benedetti che Rinaldi lo hanno sperimentato sulla loro pelle.

400 punti per il giovane Tommaso Rinaldi, che ha concluso la sua gara con un buon triplo e mezzo ritornato: è ventiquattresimo, ma è lo stesso soddisfatto:
“Faró tesoro di quest’esperienza” dice “e su di essa getteró le fondamenta per costruire la mia preparazione per Rio 2016.”

E continua:
“All’inizio mi sono lasciato impressionare dal numeroso pubblico e per questo i miei primi due tuffi ne hanno risentito, ma dopo mi sono calmato e ho chiuso bene, con tuffo per me molto difficile ma che ho infilato.”

Più arrabiato Michele, che voleva e poteva passare in semifinale; con i suoi 433 punti si è piazzato “solo” ventesimo, a tre punti dalla qualifica.

“E’ vero ho sbagliato il presalto dell’ultimo tuffo (il doppio e mezzo avanti con due avvitamenti) e lì ho perso quei 3 punti e la semifinale, ma per il resto ho fatto una gara molto bella, con cui vincerei facilmente i Campionati Italiani: uscire con 433 punti, che sono tanti, è davvero una beffa, non so proprio cosa dire e cosa rimproverarmi.”

E finisce dicendo:
“Bisogna fare autocritica ed essere umili per capire cosa non ha funzionato, non solo per la mia gara, ma per tutto il movimento: se lavoriamo tanto e poi questi sono i risultati allora qualcosa non va! Ora ho voglia di una vacanza!”

L’eliminatoria è stata vinta dal russo Ilya Zakharov con 507 punti, dietro di lui il cinese He Chong con 500 punti e al terzo posto lo statunitense Troy Dumais con 486 punti.
L’ultimo atleta qualificato, il diciottesimo, è stato l’inglese Chris Mears, con 436 punti.

Seguento questo link potrete leggere la classifica ed i dettagli della gara.

Gare difficili queste dei Giochi di Londra, che stanno lasciando il segno, nel bene e nel male, nei nostri atleti; domani non avremo azzurri da tifare, ma da mercoledì ci ritroveremo di nuovo per sostenere Noemi Batki e Brenda Spaziani pronte per gareggiare dalla piattaforma.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci di TuffiBlog, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico insieme a Jetpack e Google Analytics. Leggi la nostra Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi