Ecco il team olimpico dell'Inghilterra (con un pó di polemica)!

Ed anche la nazione ospitante ha finalmente reso nota la squadra che la rappresenterà ai XXX Giochi Olimpici.

Dopo i trials del week end appena concluso l’Inghilterra a fine luglio schiererà in campo maschile:

Tom Daley – piattaforma e sincro piattaforma
Peter Waterfield – piattaforma e sincro piattaforma
Chris Mears – trampolino e sincro trampolino
Nick Robinson-Baker – sincro trampolino
Jack Laugher – trampolino.

In campo femminile:

Alicia Blagg – sincro trampolino
Rebecca Gallantree – sincro trampolino
Hannah Starling – trampolino
Tonia Couch – sincro piattaforma
Sarah Barrow – sincro piattaforma
Stacie Powell – piattaforma
Monique Gladding – piattaforma

Inoltre Rebecca Gallantree potrebbe partecipare anche nella gara individuale dal trampolino: è infatti una di quelle atlete che potrebbero essere ripescate dalla FINA.

All’annuncio della squadra non è comunque mancata una polemica: l’allenatore di Tonia Couch, Andy Banks, ha infatti presentato ricorso contro la decisione del direttore sportivo Evangulov di non farla gareggiare dalla piattaforma.

Banks ha dichiarato:” Anche quest’anno Tonia ha dimostrato di essere la piattaformista più forte d’Inghilterra. Ai trials nella prova individuale ha ottenuto il suo record personale ed il secondo posto (dietro a Stacey Powell), quindi non sono d’accordo con le motivazioni che l’hanno esclusa”.

Il motivo della sua esclusione? Secondo il direttore sportivo la Couch, insieme alla sua compagna di sincro Sarah Barrow, ha ottime possibilità di ottenere una medaglia olimpica nel sincro dalla piattaforma e per questo deve concentrarsi e mettere tutte le sue energie solo in questa gara.

Ovviamente l’atleta è rammaricata di questa decisione, perché la stanno privando della possibilità di gareggiare nella gara più importante, ma sopratutto davanti al suo tifo, alle persone che la amano: un’occasione che capita, forse, una volta nella vita.

Staremo a vedere come si evolverà la situazione, se il ricorso verrà accettato oppure se il direttore sportivo Evangulov resterà fermo sulla sua decisione.