Fina Diving Grand Prix Madrid – secondo giorno – finali.

Una grande finale dal trampolino dei tre metri ha concluso questa giornata di tuffi: sei gli atleti (QUI la start list), sei le serie di tuffi per conquistare l’oro.

In molti avrebbero dato come vincente uno dei due atleti cinesi, ma ultimamente le finali non sono poi cosi scontante.

Fino al penultimo giro tutto sembrava andare più o meno come da copione : a guidare la classifica Zhang Xinhua, con diciasette punti di vantaggio su Illya Kvasha (Ucraina), poi Castro (Brasile) e quarto, a causa di untriplo e mezzo rovesciato da quattro di media, Li Shixin.

E al quinto giro… Il primo a saltare è Kvasha, doppio e mezzo in avanti con due avvitamenti : un dieci e molti nove e mezzo per uno sbalorditivo totale di novantacinque punti lo portano davanti a tutti.

Poi è toccato a Castro : un doppio  e mezzo ritornato carpiato, un tuffo facile con il quale fa circa settantacinque punti e si posiziona (momentaneamente) secondo.

Dopo di lui il tuffo della verità : Zhang ha tenuto per il giro finale  il quadruplo e mezzo in avanti raggruppato, il suo tuffo più difficile e… sbaglia in maniera clamorosa! I voti : due, due  e mezzo… e il capolista precipita dietro a tutti.

L’ultimo tuffatore, Li, che ha portato la serie più difficile di tutti, ha un altro tuffo ad altissimo coefficente : doppio e mezzo in avanti con tre avvitamenti. E fa il botto! Ma nel senso buono…Ben CENTOTRE punti dal trampolino sono qualcosa di veramente difficile da ottenere! grazie a questo bellissimo salto Li recupera diverse posizioni, scalzando dal podio il suo connazionale e guadagnandosi l’argento.

Ecco i risultati completi : FINALE 3 METRI.

Meno avvincente, ma non priva di tuffi eccellenti, la finale femminile dalla piattaforma. Molti gli errori da parte di tutte le finaliste, cinesi comprese: le due giovani tuffatrici Mao Sinuo e Ke TingTing hanno sbagliato una il triplo e mezzo indietro e l’altra il triplo e mezzo rovesciato, ma hanno poi dominato la gara, collezionando nove e dieci su tutti gli altri salti.

Terza l’australiana Hannah Thek, che la spunta sull’inglese Brooke Graddon grazie ad una serie con più coefficente di difficoltà; le due ragazze hanno condotto una gara molto simile, regolare ma non ottima, e solo la differenza di due punti DD  ha fatto la differenza.

Ecco il podio ed i risultati completi : FINALE 10 METRI.

A domani per le gare sincro.