Campionati Europei giovanili: Mosca – i risultati della terza e ultima giornata.

IMG-20150627-WA0002

Si sono conclusi da poche ore i Campionati Europei giovanili di tuffi, riservato alla categoria “B”; oggi in gara da 3 metri erano in gara Alessio Moneta e Antonio Volpe, mentre dalla piattaforma Livia Cosoli e Giulia Vittorioso.

Ancora una volta sono state parziali e frammentarie le notizie da Mosca: sono andate bene le eliminatorie, con Antonio Volpe, Giulia Vittorioso e Livia Cosoli tutti qualificati in finale; le ragazze della piattaforma si sono poi classificate rispettivamente ottava (la Vittorioso) e decima (la Cosoli), un buon piazzamento nonostante tutto. Anche meglio il risultato finale di Volpe, che però sa un po’ di delusione: dopo essere stato terzo in mattinata, ha sbagliato un tuffo (ancora il rovesciato, come venerdì da 1 metro) e si è classificato ai piedi del podio, al sesto posto.

In mattinata molto bene Antonio Volpe, che non ha sbagliato praticamente niente e ha chiuso l’eliminatoria al terzo posto, con 425.50; fuori invece Alessio Moneta, ventunesimo con 327.05, che fino all’ultimo tuffo era in corsa almeno per un posto tra i dodici: fatale per lui il doppio e mezzo indietro.

day3_prel_volpe

day3_prel_moneta

In finale, come già detto, l’errore sul doppio e mezzo rovesciato non ha mandato Volpe più in su del sesto posto finale: non era forse questa la gara in cui si avevano le maggiori aspettative di un buon piazzamento, ed è una posizione certamente onorevole, ma la delusione per un piccolo errore dev’essere stata cocente – sarebbero bastati due punti in più nelle votazioni per arrivare almeno al bronzo. Sul podio due russi (oro Ternovoi, argento Lebedev), con il teutonico Massenberg a prendere la medaglia d’argento.

day3_finale_volpe

Sempre in mattinata, Livia Cosoli, dopo un’incertezza iniziale, non ha praticamente mai mollato un piazzamento nelle prime dodici, chiudendo poi settima con 265.25; più o meno stesso percorso per la Vittorioso, che ha faticato appena di più, classificandosi undicesima con 251.05.

day3_prel_cosoli

day3_prel_vittorioso

In finale, le due azzurrine avevano lo stesso programma, ma le posizioni si sono invertite: la Vittorioso ha fatto valere due buoni tuffi sul doppio e mezzo ritornato e soprattutto sull’uno e mezzo indietro, tuffi che la Cosoli ha purtroppo sbagliato, e così Giulia si è classificata ottava con 270 punti netti, mentre Livia è decima con 251.85. Anche qui russe (Stepanova e Chuinyshena, quest’ultima reduce medagliata dai Giochi Europei di Baku) al primo e terzo posto, con la tedesca Wassen – anche lei fresca di podio in Azerbaijan – che vede sfuggire l’oro per appena 75 centesimi, dopo aver dominato le eliminatorie.

day3_finale_vittorioso

L’unica gara senza italiani, il sincro 3 metri maschile, è anche l’unica gara dell’intero europeo in cui la medaglia d’oro non va alla nazione ospitante: è la coppia tedesca Massenberg-Strauss, infatti, a soffiare l’oro ai russi, e di nuovo per soli 75 centesimi, “vendicando” così la Wassen.

day3_finale_synchro