Menu Chiudi

Risultati della ricerca per: mondiali giovanili kyiv

Mondiali Giovanili Kyiv – Sembiante e Volpe eliminati.

Ultima giornata di gare per i Campionati Mondiali Giovanili di tuffi di scena a Kyiv; come di consueto l’ultima eliminatoria è stata dedicata alla piattaforma maschile, categoria “A” , nonché ultima gara di qualificazione ai Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires 2018.

In gara gli azzurrini Loris Sembiante e Antonio Volpe, con l’obiettivo sia del pass olimpico (riservato alle prime nove nazioni classificate), sia per un posto nei primi dodici per accedere alla finale.

La gara è iniziata bene per Sembiante che durante i tuffi obbligatori si è sempre mantenuto nella parte alta della classifica, mentre Volpe ha commesso un’imprecisione sull’ordinario indietro, iniziando a perdere terreno.

Purtroppo con i tuffi liberi Sembiante, pur eseguendo bene il triplo e mezzo avanti e il doppio e mezzo rovesciato, ha accumulato piccole imprecisioni sul doppio e mezzo indietro con avvitamento, sul triplo e mezzo ritornato e soprattutto sull’ultimo tuffo, il doppio e mezzo indietro da 5 metri, che gli è costato le ultime speranze di qualificazione. Per lui il 17° posto con 410.80 punti.

Niente da fare invece per il più atteso dei due azzurrini, perché la serie di liberi di Antonio Volpe non è stata brillante e gli ha impedito anche di provare a inseguire una già difficile rimonta. Soltanto 384.30 i punti ottenuti, che lo relegano al 25° posto.

La finale, che sembra già nelle mani del cinese Lian Junjie – questo pomeriggio potrebbe mettere nel mirino i 600 punti! – inseguito dai britannici Dixon e Williams e dal russo Ternovoi, si disputerà alle 17.30 ora italiana. Alle 15.30 invece la finale sincro 3 metri femminile a categorie unificate.

1 Junjie LIAN China 582.35
2 Matthew DIXON Great Britain 516.15
3 Noah WILLIAMS Great Britain 511.40
4 Ruslan TERNOVOI Russia 488.85
5 Laurent GOSSELIN-PARADIS Canada 483.30
6 Zheng LI China 475.95
7 Shuta YAMADA Japan 471.20
8 Jellson JABILLIN Malaysia 467.45
9 Rylan WIENS Canada 447.35
10 Shutaro NAKA Japan 445.40
11 Oleh SERBIN Ukraine 437.25
12 Lou MASSENBERG Germany 436.50
13 Emil IBRAGIMOV Russia 435.90
14 Nikolaos MOLVALIS Greece 424.70
15 Lyle YOST United States of America 418.00
16 Jack MATTHEWS United States of America 416.70
17 Loris SEMBIANTE Italy 410.80
18 Aurelian DRAGOMIR Romania 409.60
19 Carlos CAMACHO DEL HOYO Spain 404.85
20 Daniel RESTREPO GARCIA Colombia 404.70
21 Francisco Josue GODINEZ ANACLETO Mexico 403.75
22 Kawan FIGUEREDO PEREIRA Brazil 398.40
23 Nathan John Ray BROWN New Zealand 393.75
24 Héctor PEREZ ORTEGA Spain 388.70
25 Antonio VOLPE Italy 384.30
26 Alejandro SOLARTE Colombia 379.60
27 Samuel FRICKER Australia 379.40
28 Hamish Liam HUTCHINSON Australia 375.30
29 Athanasios TSIRIKOS Greece 373.65
30 Yevhen NAUMENKO Ukraine 370.70
31 Luis Felipe BONFIM DOS SANTOS MOURA Brazil 364.65
32 Karl SCHÖNE Germany 353.90
33 Kivanc GUR Turkey 345.95
34 Adham EL-SAYED Egypt 343.15
35 Filip KOTOWSKI Poland 320.35
36 Hanis Nazirul JAYA SURYA Malaysia 316.20
37 Marsel ZAYNETDINOV Uzbekistan 299.25
38 Mohamed NOAMAN Egypt 296.55
39 Jeffrey Abraham BERMEO GONZALEZ (Withdrew) Mexico 276.80

Loris SEMBIANTE, Italy

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
201
B
10
1.8
7
7
7
7
7
21
37.80
37.80
2
301
B
10
1.9
7
7
8
20
38.00
75.80
3
612
B
10
1.9
7
7
19½
37.05
112.85
4
403
B
10
2.0
7
7
8
7
7
21½
43.00
155.85
5
5253
B
10
3.2
5
5
16½
52.80
208.65
6
107
B
10
3.0
6
6
6
6
18½
55.50
264.15
7
407
C
10
3.2
5
5
5
6
5
15½
49.60
313.75
8
305
C
7.5
2.9
7
7
6
6
19½
56.55
370.30
9
205
C
5
3.0
5
5
13½
40.50
410.80

Antonio VOLPE, Italy

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
103
B
10
1.6
7
7
7
20
32.00
32.00
2
201
B
10
1.8
6
6
6
17½
31.50
63.50
3
612
B
10
1.9
7
7
7
7
21
39.90
103.40
4
403
B
10
2.0
6
6
19½
39.00
142.40
5
5152
B
10
2.9
6
6
5
16
46.40
188.80
6
614
B
10
2.4
7
6
6
19½
46.80
235.60
7
305
C
10
2.8
6
5
6
6
17
47.60
283.20
8
405
B
10
2.8
19½
54.60
337.80
9
107
B
10
3.0
6
5
5
15½
46.50
384.30

Mondiali Giovanili: Kyiv – La conclusione!

Ieri pomeriggio si sono conclusi i Campionati Mondiali Giovanili di tuffi: le ultime due finali purtroppo non hanno visto atleti azzurri in gara.

Nella finale dei tuffi sincronizzati femminili dal trampolino di 3 metri tutti credevano che la vittoria della coppia cinese fornata da Tong Ma e Rui Zhang sarebbe stata scontata, ma cosí non é stato. Fino al 3º tuffo, il doppio e mezzo ritornato carpiato, tutto era andato per il meglio, ma nel doppio e mezzo indietro carpiato la Zhang ha commesso un errore nell’entrata, facendo perdere parecchi punti alla coppia. Le coppie della Russia, Uliana Kliueva e Vitaliia Koroleva, Giappone, Rin Kaneto e Mai Yasuda, Canada, Margo Erlam e Mia Valleé, e Stati Uniti, Maria Coburn e Bridget O’Neil, hanno fiutato la possibilitá di agguantare l’oro e la tensione é salita alle stelle!

Ma nessuna coppia é riuscita ad approfittarne, anzi in molte hanno commesso errori ed imprecisioni tipiche di chi é sotto stress e cosí la Cina ha vinto la sua ennesima medaglia d’oro. Quella d’argento é andata alla Russia e, a sorpresa, il bronzo lo hanno vinto le tuffatrici giapponesi.

1 Tong MA and Rui ZHANG China 265.50
2 Uliana KLIUEVA and Vitaliia KOROLEVA Russia 255.00
3 Rin KANETO and Mai YASUDA Japan 254.28
4 Margo ERLAM and Mia VALLÉE Canada 249.12
5 Maria COBURN and Bridget O’NEIL United States of America 247.41
6 Scarlett MEW JENSEN and Yasmin HARPER Great Britain 240.60
7 Anna ARNAUTOVA and Sofiia LYSKUN Ukraine 239.01
8 Adriel Itaii NERI PROA and Frida Catherin ZUÑIGA GUZMAN Mexico 237.30
9 Julia DENG and Anna SHYRYKHAY Germany 236.16
10 Alysha KOLOI and Sophie JOHNSON Australia 234.30
11 Rebeca Maria NASCIMENTO DE SANTANA and Anna Lucia RODRIGUES MARTINS DOS SANTOS Brazil 228.57
12 Bailey Savannah HEYDRA and Kerry-Leigh MORRISON South Africa 183.15
13 Yin Ting LEE and Yuen Ki LIU Hong Kong 181.80
14 Catalina AROS and Marieli URRIOLA Chile 173.76

La gara finale é stata la piattaforma maschile della categoria “A” maschile, che é stata altamente spettacolare; il cinese Junjie Lian ha condotto una gara spettacolare e quasi perfetta, con tuffi ad altissimo coefficiente di difficoltá come il triplo e mezzo rovesciato e il quadruplo e mezzo avanti. Ha commesso un solo errore oltretutto in quello che all’apparenza é il suo tuffo piú facile, il doppio e mezzo indietro con avvitamento, ma ha comunque vinto la gara con 46 punti di vantaggio sul russo Ruslan Ternovoi, anche lui bravissimo.

Ternovoi, che ha sbagliato la verticale con triplo salto mortale indietro, ha eseguito il triplo e mezzo ritornato ed il triplo e mezzo rovesciato in maniera pressocché perfetta, tanto da raggiungere la massima votazione possibile nel rovesciato, il “10”!

Vani gli sforzi del cinese Zheng Li, che portava la serie gara piú difficile di tutti, con il triplo e mezzo ritornato carpiato e il triplo e mezzo indietro carpiato: purtroppo per lui i suoi tuffi erano buoni, ma non impeccabili, non é quindi riuscito a raggiungere gli avversari; per lui dunque “solo” una medaglia di bronzo.

1 Junjie LIAN China 589.30
2 Ruslan TERNOVOI Russia 543.90
3 Zheng LI China 523.55
4 Rylan WIENS Canada 516.40
5 Matthew DIXON Great Britain 513.00
6 Shuta YAMADA Japan 485.55
7 Noah WILLIAMS Great Britain 484.10
8 Oleh SERBIN Ukraine 474.00
9 Laurent GOSSELIN-PARADIS Canada 464.55
10 Lou MASSENBERG Germany 457.15
11 Jellson JABILLIN Malaysia 455.75
12 Shutaro NAKA Japan 454.30

 

Il medagliere è ancora una volta dominato dalla Cina, che si è aggiudicata 14 delle 17 medaglie d’oro in palio (le altre a Gran Bretagna, Colombia e Canada) e 8 delle 12 medaglie d’argento possibili. Bene Russia e Stati Uniti, che però non sono riuscite ad arrivare all’oro, mentre la classifica generale vede ben 13 nazioni a medaglia.

ORO ARG BRO
Cina 14 8 2
Gran Bretagna 1 2 0
Colombia 1 0 1
Canada 1 0 1
Russia 0 3 3
Stati Uniti 0 3 1
Germania 0 1 0
Australia 0 0 3
Giappone 0 0 2
Ucraina 0 0 1
Romania 0 0 1
Messico 0 0 1
Svezia 0 0 1

Mondiali Giovanili: Kyiv – Neroni chiude all’undicesimo posto

La penultima giornata di gare a Kyiv per i Campionati Mondiali Giovanili di tuffi si è chiusa con l’ultima finale femminile “B”, quella dal trampolino 3 metri. Una sola azzurra in gara, Elettra Neroni, che partiva dal dodicesimo posto e che pertanto aveva ogni possibilità di migliorare la prestazione mattutina.

La serie di gara dell’azzurrina era iniziata bene con un buon doppio e mezzo indietro da 54.60 punti, in deciso miglioramento rispetto al mattino. Purtroppo sul doppio e mezzo rovesciato c’è stato invece un momento di spavento, a seguito di un vero colpo di sfortuna: è arrivata davvero in punta al trampolino dopo il presalto, con una parabola alta ma stretta che l’ha portata a toccare la tavola, ancora in piena vibrazione, con la mano, e non è riuscita a completare il tuffo.

Voti bassissimi per lei (tra il mezzo punto e i due punti e mezzo) per un risultato di poco superiore al nullo.

Il pubblico del LIKO Center l’ha incoraggiata con un lungo applauso, e dopo un esame della mano colpita da parte dello staff italiano e di quello ucraino la Neroni, pur sconfortata, è salita ugualmente in pedana per il terzo e ultimo tuffo; per lei un doppio e mezzo ritornato un po’ abbondante ma sufficiente a superare almeno l’ucraina Arnautova e a consegnarle un undicesimo posto che, con soli due tuffi validi su tre, acquista un po’ di valore in più.

La medaglia d’oro è andata, neanche a dirlo, all’atleta cinese Lai Shiyun con 436.80 punti, mentre la connazionale Liu Jialing, pur autrice di una buona prova, è stata sopravanzata dalla statunitense Hailey Hernandez, argento con 380.80 punti, dalla svedese Emilia Nilsson, bronzo con 373.80 punti, e anche dalla giapponese Rin Kaneto, che le ha strappato il quarto posto.

1 Shiyun LAI China 436.80
2 Hailey HERNANDEZ United States of America 380.80
3 Emilia NILSSON GARIP Sweden 373.80
4 Rin KANETO Japan 372.85
5 Jialing LIU China 366.75
6 Daryn WRIGHT United States of America 352.95
7 Lauren FLINT Australia 349.00
8 Elizaveta KUZINA Russia 346.55
9 Tatiana Elizabeth Grace CONN Canada 341.80
10 Julia DENG Germany 321.75
11 Elettra NERONI Italy 288.90
12 Anna ARNAUTOVA Ukraine 281.65

Elettra NERONI, Italy

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
b/f
185.45
1
205
C
3
2.8
6
6
19½
54.60
240.05
2
305
C
3
2.8
1
1
1
7.00
247.05
3
405
C
3
2.7
5
5
5
15½
41.85
288.90

Mondiali Giovanili: Kyiv – Sembiante e Giovannini ottavi in sincro.

Iniziano le finali di questo sabato pomeriggio ai Campionati Mondiali Giovanili di tuffi; sulla piattaforma di 10 metri del LYKO Center di Kyiv si è appena conclusa la finale dei tuffi sincronizzati maschili.

Loris Sembiante e Riccardo Giovannini sono i due tuffatori azzurri che hanno preso parte alla prova, con buoni esiti. Dopo dei buoni tuffi obbligatori hanno iniziato la serie di tuffi liberi con il triplo e mezzo avanti carpiato. Buono il sincro, ci sono state delle imprecisioni tecniche e lo stesso abbiamo visto anche nell’esecuzione del doppio e mezzo indietro con un avvitamento e del doppio e mezzo indietro eseguito da 5 metri.

Sempre abbastanza bene la sincronia, troppi piccoli errori che non hanno mai fatto “decollare” le votazioni e la posizione in classifica del team azzurro, che a fine gara si è piazzato ottavo con 259.62 punti.

I cinesi Zheng Li e Jujie Lian hanno portato a casa la vittoria con 328.44 punti ottenuti con una serie gara di tutto rispetto, che non sfigurerebbe anche in campo assoluto.

Matthew Dixon e Noah Williams hanno occupato il secondo gradino del podio solo grazie a degli ottimi tuffi obbligatori, è stato proprio grazie al vantaggio accumulato con questi ultimi che sono riusciti a “tenere a distanza” i padroni di casa Yevhen Naumenko e Oleh Serbin, che hanno così concluso in terza posizione.

1 Zheng LI and Junjie LIAN China 328.44
2 Matthew DIXON and Noah WILLIAMS Great Britain 304.65
3 Yevhen NAUMENKO and Oleh SERBIN Ukraine 304.08
4 Laurent GOSSELIN-PARADIS and Nathan ZSOMBOR-MURRAY Canada 302.76
5 Ruslan TERNOVOI and Alexandr LEBEDEV Russia 287.22
6 Jellson JABILLIN and Hanis Nazirul JAYA SURYA Malaysia 283.62
7 Kazuma IDOBATA and Reo NISHIDA Japan 272.82
8 Riccardo GIOVANNINI and Loris SEMBIANTE Italy 259.62
9 Tyler DOWNS and Jordan RZEPKA United States of America 255.30
10 Carlos Alberto MOTA COVARRUBIAS and Darwin Seul NOLASCO MONSIVAIS Mexico 247.83
11 Nikolaos MOLVALIS and Athanasios TSIRIKOS Greece 238.62
12 Luis Felipe BONFIM DOS SANTOS MOURA and Kawan FIGUEREDO PEREIRA Brazil 234.48
13 Samuel FRICKER and Hamish Liam HUTCHINSON Australia 230.46
14 Arno LEE and Luke SIPKES New Zealand 221.28

Riccardo GIOVANNINI and Loris SEMBIANTE, Italy

Round
Dive
#
M
DD
E1
E2
E3
E4
S1
S2
S3
S4
S5
Total
Points
Score
1
103
B
10
2.0
7
7
7
8
8
8
8
38½
46.20
46.20
2
403
B
10
2.0
7
7
8
8
7
37½
45.00
91.20
3
107
B
10
3.0
7
7
6
6
6
6
31½
56.70
147.90
4
5253
B
10
3.2
6
5
31
59.52
207.42
5
205
C
5
3.0
5
5
6
6
29
52.20
259.62

Mondiali Giovanili: Kyiv – Neroni, eliminatoria col brivido.

I Campionati Mondiali Giovanili di tuffi, ospitati nel Liko Center di Kyiv, si stanno avviando alla conclusione, oggi infatti é il penultimo giorno di gare.

Sul trampolino di 3 metri, per la categoria “B” femminile, Maia Biginelli ed Elettra Neroni contro 27 avversarie per cercare di raggiungere la finale.

Obiettivo raggiunto a metà: solo la Neroni è infatti riuscita a passare il turno e anche lei ci ha fatto sudare freddo! Buoni i tuffi obbligatori, giusto il capofitto rovesciato poteva essere eseguito un po’ meglio, bene anche il doppio e mezzo indietro e sopratutto il doppio e mezzo rovesciato, Elettra prima dell’ultimo tuffo era praticamente certa della qualifica.

Forse un calo di attenzione, forse un po’ di emozione, ma la Neroni ha sbagliato il doppio e mezzo ritornato e ha perso parecchi punti, rischiando l’eliminazione. Fortunatamente il suo punteggio ha “retto” e l’azzurrina ha passato il turno con la 12ª posizione, 1 e 55 centesimi davanti alla tedesca Jette Muller, la prima delle escluse.

Giornata storta per la Biginelli, che forse inizia ad accusare un po’ di stanchezza; già nei tuffi obbligatori c’è stata qualche incertezza (i capofitti indietro e rovesciato), e purtroppo i tuffi liberi sono andati proprio male.

Nessuno dei tre ha raggiunto la sufficienza e l’ultimo, il doppio e mezzo indietro, è stato purtroppo il peggiore. Cosí Maia ha terminato il suo Mondiale con la 25ª posizione e 258.75 punti, ma con la consapevolezza di essere arrivata due volte vicinissima al podio nelle prove dalla piattaforma.

L’eliminatoria è stata vinta dalla cinese Shiyun Lai, seguita dalla statunitense Hailey Hernandez e dalla giapponese Rin Kaneto.

Le finali cominceranno alle 15:30 ora italiana, con il sincro maschile dalla piattaforma con Riccardo Giovannini e Loris Sembiante.

1 Shiyun LAI China 425.00
2 Hailey HERNANDEZ United States of America 366.60
3 Rin KANETO Japan 358.20
4 Tatiana Elizabeth Grace CONN Canada 343.50
5 Daryn WRIGHT United States of America 340.35
6 Elizaveta KUZINA Russia 337.30
7 Anna ARNAUTOVA Ukraine 335.20
8 Lauren FLINT Australia 326.50
9 Julia DENG Germany 324.25
10 Emilia NILSSON GARIP Sweden 324.15
11 Jialing LIU China 323.65
12 Elettra NERONI Italy 322.70
13 Jette MÜLLER Germany 321.45
14 Anni PALOHEIMO Finland 319.35
15 Lauren HALLASELKÄ Finland 310.35
16 Elizaveta KANSO Russia 306.15
17 Karyna MASIUK Belarus 296.30
18 Caroline KUPKA Norway 295.90
19 Vanessa BERMEO GONZALEZ Mexico 284.90
20 Nika SHURDA Ukraine 283.50
21 Eva Lizeth REYES Mexico 281.20
22 Denby MILLIGAN Australia 270.85
23 Bailey Savannah HEYDRA South Africa 263.35
24 Lam CHAN Hong Kong 262.75
25 Maia BIGINELLI Italy 258.75
26 Bailey Thea DAVENPORT South Africa 254.05
27 Daniela LUNA Peru 247.25

Elettra NERONI, Italy

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
403
B
3
2.1
7
7
7
7
7
21
44.10
44.10
2
103
B
3
1.6
6
19½
31.20
75.30
3
201
B
3
1.8
6
19½
35.10
110.40
4
301
B
3
1.9
7
19½
37.05
147.45
5
5231
D
3
2.0
6
6
6
7
19
38.00
185.45
6
205
C
3
2.8
6
5
6
6
17
47.60
233.05
7
305
C
3
2.8
6
6
6
19
53.20
286.25
8
405
C
3
2.7
4
5
13½
36.45
322.70
17.7
Rank
12

Maia BIGINELLI, Italy

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
103
B
3
1.6
7
6
6
7
6
7
19½
31.20
31.20
2
201
B
3
1.8
6
5
6
16½
29.70
60.90
3
301
B
3
1.9
6
6
6
6
18
34.20
95.10
4
403
B
3
2.1
6
6
6
6
6
18
37.80
132.90
5
5231
D
3
2.0
6
6
6
6
6
18
36.00
168.90
6
405
C
3
2.7
4
4
4
11½
31.05
199.95
7
305
C
3
2.8
5
5
13½
37.80
237.75
8
205
C
3
2.8
2
2
3
3
21.00
258.75
17.7
Rank
25

Mondiali Giovanili: Kyiv – Pellacani ottava, secondo pass olimpico per lei!

Giunge al termine anche la sesta giornata dei Campionati Mondiali Giovanili di tuffi a Kyiv. Archiviata nel primo pomeriggio la finale maschile categoria “B”, dove purtroppo non avevamo atleti in gara, con la vittoria del cinese Daoyi Long, l’argento del suo connazionale Zelin Yao ed il bronzo del canadese Cedric Fofana, i Mondiali si sono fatti per noi più interessanti.

1 Daoyi LONG China 474.90
2 Zelin YAO China 464.60
3 Cédric FOFANA Canada 459.05
4 Osmar OLVERA IBARRA Mexico 458.60
5 Danylo KONOVALOV Ukraine 434.60
6 Tyler DOWNS United States of America 427.20
7 Manuel BOROWSKI United States of America 423.20
8 Maksim MALOFEEV Russia 422.25
9 Tyler HUMPHREYS Great Britain 419.40
10 Viacheslav KACHANOV Russia 414.65
11 Kevin Alexander MUÑOZ HEREDIA Mexico 410.40
12 Senri IKUMA Japan 393.30

Sulla piattaforma del Lyco Center di Kyiv, per la finale femminile categoria “A”, c’era infatti Chiara Pellacani, in cerca di una qualifica, quella per le Olimpiadi Giovanili, la seconda dopo quella ottenuta dal trampolino di 3 metri.

L’azzurrina ha inserito, rispetto al mattino, il doppio e mezzo rovesciato in luogo dell’uno e mezzo da 5 metri, completando la serie da 10 metri, per alzare i coefficienti e provare il tutto per tutto: il rischio ha pagato, perché dopo l’ottimo doppio e mezzo indietro con avvitamento (67.20 punti), la manciata di punti in più ottenuta con il rovesciato le ha permesso di rimontare qualche posizione. Il piccolo errore sul triplo e mezzo ritornato non le ha impedito di salire all’ottavo posto con 375.75 punti, e così la Pellacani ha conquistato la qualificazione ai Giochi di Buenos Aires con il settimo piazzamento per nazioni.

Solo una delle due atlete cinesi sul podio oggi, infatti, potrà prendere parte alle Olimpiadi Giovanili: bravissima Zhang Rui, oggi meritatamente oro con il punteggio super di 488.70 punti, che ha stracciato tutte le altre avversarie, in particolare la connazionale Lin Shan che si è accontentata dell’argento con 453.20 punti. Il bronzo, che sembrava pronto per andare tra le mani della tedesca Wassen (discreta ma niente affatto spettacolare quest’oggi) o dell’ucraina Lyskun (con una gara ondivaga tra tuffi reclamati e penalità), è invece andato alla russa Iana Satina con 425.90 punti.

Alle Olimpiadi Giovanili dalla piattaforma vedremo dunque Cina, Russia, Germania, Australia, Messico, Ucraina, Italia, USA e Canada, più due nazioni scelte dalla Commissione Tripartita o, in caso di rinuncia, con il ripescaggio di Irlanda e Giappone.

1 Rui ZHANG China 488.70
2 Shan LIN China 453.20
3 Iana SATINA Russia 425.90
4 Elena WASSEN Germany 416.65
5 Nikita HAINS Australia 398.40
6 Aranza VAZQUEZ MONTAÑO Mexico 381.75
7 Sofiia LYSKUN Ukraine 375.95
8 Chiara PELLACANI Italy 375.75
9 Pauline PFEIF Germany 370.85
10 Johanna HOLLOWAY United States of America 367.75
11 Mélodie LECLERC Canada 355.40
12 Tanya WATSON Ireland 339.35

Chiara PELLACANI, Italy

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
b/f
152.85
1
5253
B
10
3.2
7
7
7
7
21
67.20
220.05
2
305
C
10
2.8
6
5
5
17
47.60
267.65
3
107
B
10
3.0
6
7
7
19½
58.50
326.15
4
407
C
10
3.2
5
5
5
5
6
15½
49.60
375.75
12.2
Rank
8

Mondiali Giovanili: Kyiv – Solo la Pellacani in finale.

Il sesto giorno di gare dei Campionati Mondiali Giovanili di tuffi a Kyiv è iniziato con l’eliminatoria della categoria “B” maschi da 3 metri. Per l’Italia sul trampolino Kay Torres e Stefano Belotti con l’obiettivo di prendersi una delle prime 12 posizioni e accedere così in finale.

Per entrambi dei buoni tuffi obbligatori, vicini alla soglia dei 200 punti, purtroppo i liberi non lo sono stati altrettanto. Per Torres errori nel doppio e mezzo indietro, nel doppio e mezzo rovesciato e nel doppio e mezzo ritornato; anche per Belotti gli stessi tuffi, ma gli errori sono stati più gravi.

Con questi presupposti per i due azzurrini la finale è diventata irraggiungibile: Torres si è piazzato 16º, mentre Belotti 24º.

In prima posizione il messicano Ibarra grazie ad un bel doppio e mezzo avanti con 2 avvitamenti, ma i tuffatori cinesi Zelin Yao e Daoyi Long sono in agguato: questa mattina hanno sbagliato, ma con le loro serie di tuffi liberi possono facilmente recuperare qualsiasi distacco.

1 Osmar OLVERA IBARRA Mexico 450.45
2 Tyler DOWNS United States of America 439.35
3 Cédric FOFANA Canada 431.70
4 Zelin YAO China 430.10
5 Tyler HUMPHREYS Great Britain 419.20
6 Daoyi LONG China 411.85
7 Manuel BOROWSKI United States of America 411.60
8 Viacheslav KACHANOV Russia 405.35
9 Maksim MALOFEEV Russia 404.40
10 Danylo KONOVALOV Ukraine 404.35
11 Kevin Alexander MUÑOZ HEREDIA Mexico 400.45
12 Senri IKUMA Japan 397.40
13 Bohdan CHYZHOVSKYI Ukraine 394.75
14 Bram MEULENDIJKS Netherlands 381.75
15 Vladimir RUDENKO Australia 376.85
16 Gesu Kay TORRES GARCIA Italy 369.00
17 Juan RAMIREZ Colombia 364.50
18 Anatoliy YESSER Kazakhstan 360.60
19 Ben CUTMORE Great Britain 355.05
20 David LEDINSKI Croatia 354.55
21 Jio SAKATA Japan 353.10
22= Toby Leigh COBB Australia 348.70
22= Anton KNOLL Austria 348.70
24 Stefano BELOTTI Italy 345.50
25 Juan GONZALEZ Colombia 342.55
26 Elias PETERSEN Sweden 341.10
27 Rafael SILVA MAX DE ALMEIDA Brazil 325.60
28 Darius-Cristian TODIRASCU Romania 306.50
29 Sebastian KONECKI Lithuania 285.85

Gesu Kay TORRES GARCIA, Italy

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
403
B
3
2.1
6
6
19
39.90
39.90
2
103
B
3
1.6
6
6
6
19
30.40
70.30
3
201
B
3
1.8
6
6
19½
35.10
105.40
4
301
B
3
1.9
7
7
7
20
38.00
143.40
5
5132
D
3
2.1
6
7
6
19½
40.95
184.35
6
405
C
3
2.7
5
5
5
5
15½
41.85
226.20
7
205
C
3
2.8
5
14
39.20
265.40
8
107
C
3
2.8
5
5
5
5
15
42.00
307.40
9
305
C
3
2.8
7
7
22
61.60
369.00
20.6
Rank
16

Stefano BELOTTI, Italy

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
103
B
3
1.6
7
7
7
7
20½
32.80
32.80
2
201
B
3
1.8
7
6
7
20
36.00
68.80
3
301
B
3
1.9
7
7
7
6
20½
38.95
107.75
4
403
B
3
2.1
7
6
6
6
18½
38.85
146.60
5
5331
D
3
2.1
7
7
7
7
20½
43.05
189.65
6
205
C
3
2.8
5
5
4
5
5
14½
40.60
230.25
7
305
C
3
2.8
3
4
3
3
26.60
256.85
8
105
B
3
2.4
6
7
19½
46.80
303.65
9
405
C
3
2.7
5
5
5
15½
41.85
345.50
20.2
Rank
24

 

Nella seconda ed ultima eliminatoria della mattinata solo Chiara Pellacani in gara per la piattaforma categoria “A”. L’azzurrina ha condotto una bella gara, abbastanza regolare: buoni i tuffi obbligatori e bene anche due dei suoi liberi, l’uno e mezzo rovesciato da 5 metri ed il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo da 10 metri. Leggermente sottotono il triplo e mezzo avanti e quello ritornato, ma la sua gara le ha permesso di raggiungere la decima posizione con 357.95 punti e di passare così in finale.

A guidare la classifica sono le due atlete cinesi Lin Shan e Zhang Rui, mentre chiude la rosa delle qualificate l’irlandese Tanya Watson; eliminazione inaspettata per le due britanniche Emily Martin e Phoebe Banks.

Le finali inizieranno alle 15:30, ora italiana.

1 Shan LIN China 445.40
2 Rui ZHANG China 421.00
3 Sofiia LYSKUN Ukraine 405.15
4 Nikita HAINS Australia 379.60
5 Pauline PFEIF Germany 379.25
6 Elena WASSEN Germany 367.80
7 Iana SATINA Russia 365.10
8 Aranza VAZQUEZ MONTAÑO Mexico 360.40
9 Johanna HOLLOWAY United States of America 358.80
10 Chiara PELLACANI Italy 357.95
11 Mélodie LECLERC Canada 354.75
12 Tanya WATSON Ireland 353.05
13 Mai YASUDA Japan 352.65
14 Margo ERLAM Canada 350.80
15 Phoebe BANKS Great Britain 350.70
16 Emily MARTIN Great Britain 343.85
17 Valentina LOPEZ AREVALO Mexico 337.95
18 Annarose KEATING Australia 334.40
19 Sophia MC AFEE United States of America 333.30
20 Helle TUXEN Norway 327.45
21 Ronja RUNDGREN Finland 319.60
22 Irina ASTASHKINA Russia 310.85
23 Kimberly Qian Ping BONG Malaysia 307.45
24 Elma LUND Norway 303.15
25 Rebeca Maria NASCIMENTO DE SANTANA Brazil 291.10
26 Yelizaveta BOROVA Kazakhstan 287.20
27 Anna Lucia RODRIGUES MARTINS DOS SANTOS Brazil 271.70
28 Hager EL-Soudi Egypt 224.25

Chiara PELLACANI, Italy

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
103
B
10
1.6
22½
36.00
36.00
2
403
B
10
2.0
6
6
6
6
6
6
18
36.00
72.00
3
612
B
10
1.9
7
7
7
7
21½
40.85
112.85
4
5231
D
10
2.0
6
6
7
7
7
20
40.00
152.85
5
107
B
10
3.0
6
5
16½
49.50
202.35
6
303
C
5
2.1
7
7
7
20
42.00
244.35
7
407
C
10
3.2
5
5
6
6
5
16
51.20
295.55
8
5253
B
10
3.2
7
6
19½
62.40
357.95
19.0
Rank
10

Mondiali Giovanili: Kyiv – Finale “no” per Giovannini.

Ultime due gare di questo lungo pomeriggio ai Campionati Mondiali Giovanili di tuffi: nella 1ª, il trampolino da 1 metro maschile categoria “A”, nessun azzurro in gara e addirittura un solo rappresentate del “Vecchio Continente”, il britannico Anthony Harding.

Come prevedibile, vista l’eliminatoria, il cinese Zongyuan Wang ha dominato la gara vincendo con 557.65 punti; incredibile la sua serie di tuffi: doppio e mezzo rovesciato carpiato, doppio e mezzo ritornato carpiato, triplo e mezzo avanti carpiato… ed eseguiti in maniera impeccabile, un vero fuoriclasse!

Medaglia d’argento per Zheng Li (Cina) e medaglia di bronzo per Matthew Carter (Australia).

C’era invece molta attesa per la finale dalla piattaforma della categoria “B” maschile, con Riccardo Giovannini in gara. L’azzurrino ha iniziato bene con il triplo e mezzo avanti carpiato, ma giá dal secondo tuffo sono iniziati i problemi: il triplo e mezzo ritornato é finito molto scarso, il triplo e mezzo indietro molto abbondante.

La gara era ormai compromessa, ma Giovannini non ha mollato e ha concluso con un buon doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo, il tuffo migliore della sua finale. Per Riccardo peró é arrivata solo la 12ª posizione, ma sappiamo che questo sará solo uno stimolo per fare meglio in futuro e lavorare ancora piú sodo.

Lotta serrata per la prima posizione tra i due cinesini Zelin Yao e Zewei Wang, arrivati quasi a pari punti, mentre ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo é stato il russo Maksim Mslofeev.

Mondiali Giovanili: Kyiv – sincro piattaforma, Biginelli-Neroni quarte per 5 punti!

La prima finale di questo pomeriggio a Kyiv, per i Campionati Mondiali Giovanili di tuffi, é stata quella femminile dei tuffi sincronizzati dalla piattaforma, con Maia Biginelli ed Elettra Neroni in gara.

9 coppie in gara e molte speranze per le nostre azzurrine che ai recenti Campionati Europei Giovanili hanno vinto la medaglia d’argento con 235.50 punti, dietro alle russe Belova e Chuinyshena, non presenti in Ucraina.

Sembrava un’occasione propizia ed infatti Maia ed Elettra hanno saltato molto concentrate e determinate: tutti i loro tuffi liberi sono stati buoni ed hanno sempre combattuto per un posto sul podio; le loro principali avversarie sono state, come già agli Europei, le britanniche Phoebe Banks e Emily Martin e le  romene Nicoleta Muscalu e Antonia Pavel, che a Helsinki erano rimaste dietro alle azzurre ma che oggi ci hanno riservato una “brutta sorpresa”.

Le azzurre non sono riuscite infatti a sopravanzarle, terminando in quarta posizione con 260.46 punti, a cinque punti dalle romene: a fare la differenza non sono stati tanto, appunto, i liberi, quanto gli obbligatori, in particolare il rovesciato che è costato alle nostre tuffatrici quattro dei cinque punti dello svantaggio finale.

Un vero peccato per questa seconda “medaglia di legno” per Maia Biginelli, giá 4ª nella prova individuale, ed Elettra Neroni, ma comunque la prova dell’alta qualitá espressa dalle due azzurrine.

Il podio è completato dalle cinesi Lai Shiyun e Liu Jialing, che hanno stravinto con 314.88 punti, lasciando le britanniche Banks-Martin al secondo posto con 278.79 punti.

1 Shiyun LAI and Jialing LIU China 314.88
2 Phoebe BANKS and Emily MARTIN Great Britain 278.79
3 Nicoleta-Angelica MUSCALU and Antonia-Mihaela PAVEL Romania 265.44
4 Elettra NERONI and Maia BIGINELLI Italy 260.46
5 Nikita HAINS and Annarose KEATING Australia 250.92
6 Johanna HOLLOWAY and Sophia MC AFEE United States of America 250.38
7 Valentina LOPEZ AREVALO and Aranza VAZQUEZ MONTAÑO Mexico 249.96
8 Nika SHURDA and Violeta SVERCHKOVA Ukraine 242.40
9 Caroline KUPKA and Helle TUXEN Norway 231.00

Elettra NERONI and Maia BIGINELLI, Italy

Round
Dive
#
M
DD
E1
E2
E3
E4
S1
S2
S3
S4
S5
Total
Points
Score
1
103
B
10
2.0
7
6
8
8
36
43.20
43.20
2
301
B
10
2.0
7
6
7
7
7
33
39.60
82.80
3
405
B
10
2.8
7
6
7
7
7
36
60.48
143.28
4
5253
B
10
3.2
6
6
6
31½
60.48
203.76
5
107
B
10
3.0
5
6
7
7
31½
56.70
260.46
13.0
Rank
4

Mondiali Giovanili: Kyiv – Giovannini passa in finale, stop per Belotti.

Nuova giornata di gare a Kyiv per i Campionati Mondiali Giovanili di tuffi; questa mattina nella prima eliminatoria in programma, trampolino 1 metro maschile categoria “A”, non é stato schierato nessun atleta azzurro. Una scelta tecnica identica a quella fatta per Chiara Pellacani, far risparmiare le forze ad Antonio Volpe e Loris Sembiante, in vista della gara dalla piattaforma.

Come previsto la gara é stata lunghissima, 380 tuffi, e molto stancante per i partecipanti; a farne le spese ci sono stati ottimi tuffatori come lo statunitense Jacob Fielding, 13º, lo spagnolo Adrian Abadia, 18º, ed il russo Alexandr Lebedev, 19º.

In testa alla classifica il cinese Zongyuan Wang con l’ottimo punteggio di 534.15 punti, e da notare come la finale sará povera di tuffatori europei: solo il britannico Anthony Harding rappresenterá il vecchio continente.

Per la piattaforma maschile categoria “B” hanno gareggiato i nostri Stefano Belotti e Riccardo Giovannini; purtroppo Belotti, come giá da 1 metro, ha pagato ancora una volta l’emozione dell’esordio al Mondiale e non é riuscito ad esprimersi al meglio. Buoni i suoi obbligatori, i problemi sono arrivati con i tuffi liberi: il doppio e mezzo indietro dalla piattaforma di 7 metri ed il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo da 10 metri sono stati sbagliati in maniera troppo grave e Stefano si é fermato al 19º posto.

Meglio la serie gara di Giovannini, anche se i suoi tuffi obbligatori non hanno brillato, ma grazie all’11ª posizione Riccardo ha passato il turno e oggi pomeriggio potrá migliorarsi. Maggior concentrazione sul triplo e mezzo ritornato e l’azzurrino potrebbe puntare ad una delle prime sei posizioni.