Riprogrammati i GP di Bolzano e di Windsor, i tuffi internazionali ripartono in autunno!

La FINA prova a ripartire e inizia a programmare la parte finale della stagione di tuffi internazionali 2020, ristrutturandola come “percorso di avvicinamento” alla Coppa del Mondo, che a febbraio 2021 assegnerà tutti i pass ancora in palio per i Giochi Olimpici di Tokyo.

È notizia recente, infatti, che almeno due dei FINA Diving Grand Prix di questa stagione riusciranno a essere recuperati: alla data australiana di Gold Coast (6-8 novembre) sono stati aggiunti i Grand Prix di Bolzano (20-22 novembre) e di Windsor, in Canada (10-13 dicembre), che erano stati “sospesi” nel corso degli ultimi mesi.

Torneranno quindi già quest’anno i grandi tuffi internazionali in Italia, anche se saranno naturalmente al chiuso viste le date, e con normative tutte diverse rispetto a quanto siamo abituati.

La FINA sta lavorando con le federazioni locali per trovare una possibile soluzione anche per le tappe de Il Cairo (Egitto) e Kuala Lumpur (Malaysia), al momento ancora da confermare, mentre è definitiva la cancellazione del Grand Prix di Singapore.

È ancora in attesa di una data definitiva la seconda tappa delle FINA Diving World Series, prevista a Kazan’ (Russia), al momento prevista “tra settembre e ottobre 2020”. Le tappe di Beijing (Cina) e Londra (Gran Bretagna) non saranno invece recuperate, così come la FINA High Diving World Cup (si terrà nel 2021) e le World Series RedBull dalle grandi altezze (ancora in forse un evento-esibizione a Sydney il prossimo novembre, che potrebbe essere l’unica gara in stagione).

Restano infine confermati i Campionati Mondiali giovanili, in programma a Kyiv (Ucraina) dal 29 novembre al 6 dicembre.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


tredici − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.